Progetto di discarica di Orsara di Grezzana

Il Progetto per la realizzazione della discarica per rifiuti inerti sita in località Orsara nel Comune di Grezzana è stato approvato dalla Provincia di Verona Settore Ambiente-Servizio Organizzazione e Smaltimento Rifiuti con propria Determinazione n. 3910/09 del 13/07/2009.
La discarica è articolata in lotti, parallelamente e conseguentemente all’avanzamento dei lavori della cava in attività; la discarica opera contestualmente all’attività della cava, ma in modo distinto ed indipendente, senza sovrapposizioni o contrasti. Le due attività devono essere strettamente collegate e non interferenti. Qualora per un qualsiasi motivo l’attività di cava dovesse fermarsi, una volta che la discarica avrà completato il riempimento dei volumi di materiale ad essa destinati, dovrà a sua volta fermarsi.
Alla ripresa dell’attività in cava sarà completato il trasferimento in discarica sino alla conclusione del lotto ad essa destinato.
Il contributo della discarica è duplice: compensare il materiale granulare asportato in cava e realizzare il ripristino ambientale dell’area interessata.
Negli obblighi da rispettare contenuti nella citata determinazione n. 3910/09 del 13/07/2009 compare la definizione di rifiuto trattabile: “…limitare i rifiuti conferibili al solo materiale trattato dal Consorzio, con codice CER 01.04.13 (Rifiuti derivanti dalla lavorazione della Pietra, diversi da quelli di cui alla voce 01.04.07), mentre solo per la costruzione delle piste di servizio è concesso l’impiego di rifiuti con codice 17.01.07…”.

Il perimetro della discarica è recintato con rete elettrosaldata sostenuta da pali in ferro; l’ingresso in discarica è regolato da 1 cancello in ferro. Sempre in posizione perimetrale è stata effettuata la piantumazione di specie autoctone fornite dal Corpo Forestale dello Stato.

Impermeabilizzazione del fondo e delle pareti.

Impermeabilizzazione del fondo e delle pareti.

L’impianto è dotato di box ufficio destinato al personale addetto alla compilazione dei registri ed alla loro archiviazione completo di ogni servizio.
In posizione adiacente all’area della discarica è stato realizzato un impianto per l’abbattimento delle polveri e per il lavaggio dei mezzi in uscita dalla discarica.
All’interno della recinzione della discarica sono state realizzate 2 cisterne destinate alla raccolta dell’acqua eventualmente presente sul fondo impermeabilizzato della discarica; alla sua evacuazione provvede il personale con l’ausilio di una elettropompa di mandata alle citate cisterne.

La tipologia dei rifiuti conferiti ed accettati è quella indicata nella Det. Prov. di Verona n. 3910/09 del 13/07/2009 ovvero “Rifiuti prodotti dalla lavorazione della pietra (cod. CER O1.O4.13) diversi da quelli di cui alla voce 01.04.07)”. Con Determinazione 1456/14 è stato autorizzato anche il conferimento di rifiuti aventi codice CER 17.01.01, 17.01.02, 17.01.03, 17.01.07, 17.02.02, 17.05.04 e 20.02.02 ma nessun carico di rifiuti con tali nuovi codici è stato ancora conferito.
Dei rifiuti conferiti, la quasi totalità è stata accettata per sottoporla a SMALTIMENTO.
Una parte minima (materiale di grossa pezzatura denominato cocciame) viene utilizzata negli spazi di lavoro interni. Con il cocciame si stabilizzano i piani di ricarica, si conferisce configurazione, sostegno e portanza alla massa degli scarti, si offre possibilità di manovra agli in ingresso ed impedire il loro sprofondamento.

Si riportano di seguito una tabella riepilogativa dei quantitativi conferiti nell’anno 2019 ed un grafico riepilogativo.

 

Articolo pubblicato il 18 Marzo 2021

Altre News

Quarries as hotspots for biodiversity
6 Ottobre 2021

Amid intensely used cultural landscapes, quarries can become hotspots for biodiversity as areas of disturbance. In the Interreg project CLEANSTONE […]

Leggi di più
Biodiversity monitoring continues
13 Settembre 2021

During the second visit and #biodiversitymonitoring at the quarry ‘Clastra’ in Italy, E.C.O.’s vegetation experts Tobias Köstl and Daniel Wuttej […]

Leggi di più
Biodiversity monitoring in Italy
13 Settembre 2021

The two latest trips took E.C.O. ecology experts Tobias Köstl and Daniel Wuttej to the quarry ‘Clastra’ in Italy to […]

Leggi di più

Cleanstone © 2020 - "Programma Interreg V-A Italia-Austria 2014-2020, ITAT 1056 - Cleanstone" - Privacy and Cookie Policy - Reserved Area